lunedì 27 marzo 2017

La tarte tatin alla mela annurca per il Club del 27



Ma ve li ricordare i tempi belli in cui si ci scambiavano le ricette?
Appuntate su fogli di fortuna, io ne conservo ancora tanti, vergati con calligrafie ordinate ed adolescenziali (non la mia purtroppo che non lo è stata mai, ordinata dico) poi, più avanti, sempre ordinate, precise ma adulte, in mancanza, semplicemente mandate velocemente a memoria.
Si cucinava e tanto, provando e riprovando ricette, sperimentando, mangiando e qualche volta criticando.
Poi è arrivato il blog, i contest, la fotografia e tanto ancora e spesso per cucinare non si ha più il tempo di cucinare :-)
Il Club del 27 nasce proprio per recuperare la voglia e il piacere di cucinare, di assaggiare di commentare e condividere che ci ha portate qui, armate dei più evoluti strumenti tecnologici …. a scambiarci ricette  :-)


Questo mese abbiamo sperimentato, assaggiato e condiviso le più buone tra tutte le pie, quelle di MTChallange, Miss MTC Pie ed ho detto tutto!
Vi consiglio vivamente di non perdere nessuna delle favolose pie del Club del 27, io le ho viste in anteprima, sono una più buona dell'altra, davvero tutte da provare!
In tanti anni di cucina e di blog non mi era mai capitato di cucinare una tarte tatin così ho voluto provare. Per le mele ho scelto le annurche, come sapete amo trasmettere attraverso ciò che cucino parte di me, le mele quindi non potevano non essere campane :-)
Ecco la mia tarte tatin campana con mele annurca per il Club del 27.

pasta sucrée
145 g di farina per dolci
1 cucchiaio e mezzo di zucchero
1/4 cucchiaino di sale
112 g di burro
1 tuorlo
acqua ghiacciata q. b.

per il ripieno di mele
9 mele annurca
160 g di burro
20 g di zucchero
cannella in polvere

Nella planetaria, frusta K, velocità minima, mescolare gli ingredienti secchi, farina, zucchero e sale, unire il burro a pezzetti e impastare a velocità 1 per pochi secondi fino ad ottenere un impasto molto bricioloso. Incorporare i tuorli continuando ad impastare ed unire se necessario tanta acqua quanto basta per ottenere un impasto sodo ma morbido. Lasciare riposare in frigo per mezz'ora.
Nel frattempo sbucciare le mele, eliminare il torsolo, tagliarle a metà. Sistemare in una teglia dal diametro di 18 cm lo zucchero e il burro, porre la teglia sul fuoco e lasciare caramellare. Attenzione a che non bruci!
Fuori dal fuoco sistemare nella teglia le mele ponendole in verticale, spolverare con la cannella, coprire la teglia con carta alluminio e trasferire in forno statico già a temperatura a 200° per 10 minuti.
Nel frattempo stendere la pasta sucrée, sfornare la teglia, eliminare la carta alluminio, appoggiare la pasta sucrée sulle mele rimboccandola intorno alla teglia e schiacciandola sulle mele tra una mela e l'altra.
Praticare al centro della sfoglia un forellino per consentire al vapore che si formerà in cottura di uscire. Infornare in forno statico già a temperatura a 180° per circa mezz'ora o di più la pasta deve dorarsi per bene. Sformare subito.



L'immagine può contenere: sMS

25 commenti:

  1. Buonissima questa tarte tatin, tra l'altro con le mele annurca che fanno tanto bene...ottima ricetta!

    My Tester Mania

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia, quelle annurche in quella torta... riesci sempre a trovare il lato piu' poetico di ogni ricetta- e ad esprimerlo con un'eleganza senza pari...

    RispondiElimina
  3. Non posso che applaudire a questa declinazione 'campana' della Tarte Tatin!

    RispondiElimina
  4. ..cosa non darei x una fetta..

    RispondiElimina
  5. Le annurca sono adatte per fare le torte, io le uso spesso, sono saporite e non dure quindi vanno molto bene e la tua tatin mi piace molto, complimenti Anna

    RispondiElimina
  6. Bellissima interpretazione. Devo provarla con queste mele, non le ho mai utilizzate! Un saluto e buona serata

    RispondiElimina
  7. Ribadisco. Questo dolce non mi fa impazzire ma mi state facendo ricredere. Bravissima anche nella scelta delle mele

    RispondiElimina
  8. come ho scritto dalle altre, le mele nei dolci non mi fanno impazzire. ma dalla realizzazione si vede che è perfetta.
    complimenti

    RispondiElimina
  9. Una torta perfetta!
    Complimenti per le bellissime fotografie *-*

    RispondiElimina
  10. Con le mele annurca deve essere uno spettacolo, brava :-)

    RispondiElimina
  11. bellissima variante le mele annurca...deve essere buonissima...complimenti

    RispondiElimina
  12. quelle mele le sento nominare ovunque e ormai la curiosità a preso il sopravvento! un bacione grande!

    RispondiElimina
  13. SEnz'altro buona e semplice però le annurche qui non ancora viste. Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Edvige, dispiace che non le abbia mai assaggiate, neppure i tuoi suoceri te ne hanno parlato? se non ricordo male erano campani è vero?
      Peccato,devi proprio venire a trovarci :-)
      Un abbraccio
      A presto ....

      Elimina
  14. Ha un aspetto veramente golosissimo! Poi io impazzisco per i dolci con le mele. Un abbraccio

    RispondiElimina
  15. LE torte di mele sono sempre tanto buone. Son sicura che questa non sia da meno...

    RispondiElimina
  16. Sembra buonissima e sono sicura che lo sia davvero!

    Un bacio
    http://sabriellee.blogspot.it/

    RispondiElimina
  17. un dolce francese nel quale hai messo un po' delle tue origini partenopee come sempre porti un po' di te nelle ricette ed è una cosa di te che apprezzo moltissimo. Un abbraccio Anna cara

    RispondiElimina
  18. Cara Anna è proprio così, oggi non si ha quasi più tempo per nulla. Anche io ho tutti i miei quadernetti di ricette e ancora li uso. La tua tatin alla mela annurca mi fa sbavare letteralmente, io amo la mela annurca.

    RispondiElimina
  19. Una fetta, qui, ora.. quanto mi piacerebbe :)

    RispondiElimina
  20. questo dolce è molto affascinante per le geometrie che formano le mele posizionate sulla base ed altrettanto invitante perchè le mele appena cotte con il sughino che cola sono irresistibili

    RispondiElimina