giovedì 27 febbraio 2020

I miei Peanut butter buckeyes per il Club del 27




Febbraio, San Valentino …. questo mese il Club ha pensato agli innamorati ❤ … but MTC way 😎
Ricordiamo la festa più commerciale dell'anno non con menù afrodisiaci e cenette a due ma rigorosamente per uno, uno SOLO.
Siamo particolari che ci volete fare, io personalmente festeggio i venerdì 17 quindi che vi sto a spiegare …
Il pacere di cucinare per uno, che poi quest'uno può essere se stessi o qualcuno che si ama, si cucina sempre pensando a qualcuno e il risultato della preparazione inevitabilmente riflette i sentimenti.
Per chi ho cucinato io?
Non sono abituata a preparare per uno, anche quando cucino per me abbondo perché so che qualcuno vorrà assaggiare, lascio sempre una porzioncina in più per un curioso viandante.
Ho preparato delle coccole monoporzione, peccati di gola da gustare da soli, se li assaggiate capirete perché 😉, per uno o per tanti.
Eccoli i miei buckeyes, ma non perdete nessuna delle fantastiche ricette per uno tratte dal libro SOLO di Signe Johansen, le trovate tutte qui.
Proud to be a member
Ovviamente da SOLO può diventare per TANTI, basta moltiplicare le dosi e aggiungere un posto a tavola :-)
Con la tessera n. 37 anche questo mese partecipo al Club del 27.



75 g di burro di arachidi con arachidi in pezzi
60 g di zucchero a velo
25 g. di burro fuso
¼ di cucchiaino di estratto di vaniglia
¼ di cucchiaino di sale
50 g. di cioccolato fondente

Sistemate il burro di arachidi, il burro fuso, lo zucchero a velo, il sale e la vaniglia in una capiente ciotola, amalgamateli mescolando per qualche minuto fino ad ottenere un composto omogeneo.
Formate delle palline che trasferirete nel congelatore per mezz'ora.
Sciogliete il cioccolato a bagnomaria, se riuscite a temperarlo l'effetto sarà esteticamente più bello.
Infilare in cascuna pallina uno stuzzicadenti e passatele nel cioccolato avendo cura di non ricoprirle completamente. Appoggiatele man mano su carta forno e lasciatele asciugare.
A questo punto potete decidere se togliere gli stuzzicadenti o servirli così.
Trasferite i buckeyes in frigo, si gustano freddi.

https://www.mtchallenge.it/2020/02/27/e-poi-si-resta-solo/?fbclid=IwAR1p6xQZpEavkd0IeA32kXO6u1rJIgkubbzp0fUQ624_VNztuUsBn_ZGkUM

"Entre l'homme et l'amour
Il y a la femme.
Entre l'homme et la femme
Il y a un monde.
Entre l'homme et le monde
Il y a un mur.

Les forts enfoncent le mur,
Les adroits l'escaladent,
Les patients le grattent.
Pour d'autres, un mur est un mur
Ils le longent sans penser à mal...
ni à bien...

Le bien et le mal
Existent cependant pour eux,
C'est un mur comme l'autre
Qui leur donne son ombre.

Aux emmurés, tout est mur
Même une porte ouverte."
                     Antoine Tudal 
 Questo è quanto, il resto è luccicante  carta stagnola.

12 commenti:

  1. Ti sono venuti perfetti... io non ho osato farli, per la mia mancanza di precisione...devono essere golosissimi :-)

    RispondiElimina
  2. aperò.... ci coccoliamo!!!! bravissima!

    RispondiElimina
  3. anche questa ricetta era nella mia lista da fare.... ti sono venuti proprio benissimo! complimenti!

    RispondiElimina
  4. Questi dolcetti pure mi avevano tentata. Bravissima, sono proprio belli. Un bascetto

    RispondiElimina
  5. Sono bellissimi, non ho avuto il coraggio di farli.

    RispondiElimina
  6. Sono bellissimi, oltre che deliziosi ^_^

    RispondiElimina
  7. Che carini, li devo fare anch'io!

    RispondiElimina
  8. Sempre belle le tue realizzazioni!

    RispondiElimina
  9. Complimenti, bella ricetta hai scelto!! Con accompagnamento poetico!!Grazie

    RispondiElimina
  10. Uhh ma che buone anche queste, molto golose

    RispondiElimina
  11. Sono davvero bellissimi! Ottima scelta!

    RispondiElimina
  12. ma è una ricetta"a freddo"! mi era sfuggita! Bellissimi! e complimenti per i festeggiamenti di venerdì 17! sei mitica!

    RispondiElimina