giovedì 27 marzo 2014

Spaghetti e minestra

 
La brassica oleracea, appartiene alla grande famiglia delle brassicacee, diffusa in tutto il mondo, della quale fanno parte tutti i tipi di cavoli, dal cavolfiore ai cavolini di Bruxelles passando per il cavolo cinese, il cavolo verza nelle diverse sfacettature di colore, al cavolo romanesco e alle diverse tipologie verdure che chiamiamo broccoli.
Tra questi la minestra nera un particolare tipo di verdura molto diffusa in Campania, un che ho scoperto essere parente strettissima del cavolo nero toscano.
Quando ho assaggiato la ribollita mai avrei immaginato che fossero parenti :-)
Infatti, se si pensa alle molteplici e diverse forme che queste verdure possono assumere, alla eterogenea molteplicità di impiegni in cucina, alcune di loro non sembrerebbero avere proprio niente in comune!!!!
La minestra nera ha un il sapore leggermente amaro ma gustoso che ricorda da lontano il cavolo, un gusto deciso e robusto che si abbina benissimo con fagioli, patate, pasta e, soprattutto, peperoncino, una verdura da zuppa, forse per questo, è chiamata minestra, nomen omen :-)
In questi giorni che proprio non ne vogliono sapere di primavera possiamo ancora trovare sui banchi del mercato dei bei fascetti di minestra nera, concediamoci questo gustoso primo piatto, caldo confortevole e corroborante che affonda le sue origini nella sapienza della tradizione contadina.
La ricetta è di Francesca, purtroppo non la vedo più quotidianamente, sta attraversando un periodo molto delicato, a lei va ogni giorno il mio pensiero e quello di tante persone che le vogliono bene.
Con questo post partecipo al Weekend Herb Blogging, creato da Kalyn Kitchen, organizzato da Cook (almost)Anitything At Least Once e curato per l'edizione italiana da Briggishome che questa settimana è ospitato dal blog Torta di Rose.

8 mazzetti di minestra nera
250 g. di spaghetti
aglio
olio
peperoncino
sale

Mondare la minestra eliminando le foglie più dure ed esterne, mettere da parte solo la parte più tenera, le cimette, lavarle bene e lasciarle scolare in un colapasta.
In una capiente pentola soffriggere a fuoco moderato l'aglio e il peperoncino in qualche giro di olio, unire la minestra, salare, mescolare, coprire.
Lasciare “affogare” la verdura a fuoco medio basso per 15 - 20 minuti, quindi, eliminare l'aglio, aggiungere circa mezzo litro d'acqua bollente, lasciare che riprenda il bollore, salare, spezzare gli spagetti a metà e calarli nell'acqua bollente.
Cuocere fino a cottura, controllare che non si asciughi troppo, eventualmente aggiungere altra acqua. La pasta dovrà avere una consistenza abbastanza brodosa o molto brodosa secondo i gusti, una minestra (la mia si è un pò asciugata durante le foto). Regolare di sale, servire.
ecco qualche fascetto di minestra nera

23 commenti:

  1. spaghetti e minestra insieme non ci avevo mai pensato!buonissimo!ti auguro un buon fine settimana....bacioni simona:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a te!!! grazie, a presto ....

      Elimina
  2. Ma sai che non conoscevo, la minestra nera? adesso ci farò più attenzione, magari la trovo anche qui.. bella ricetta Anisja, sana e appetitosa!! buon week end a presto!! :) Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho messo la foto dei fascetti proprio per facilitare l'individuazione :-)
      Grazie per essere passata da me, a presto ....

      Elimina
  3. Quanto mi piacciono le tue ricette, rustiche e stuzzicanti proprio come piacciono a me!!!
    Complimenti davvero Anisja!!
    Un mega abbraccio e buon fine settimana
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carmen, sei gentilissima!!!!
      Ricambio!!!

      Elimina
  4. Caspita! Questa sì che è una ricetta originale e gustosa! Grande!
    Un bacione, Carla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per essere passata da me, a presto ....

      Elimina
  5. Me gustan mucho los espaguetis pero no he visto nunca con esa sopa es de lo mas interesante!
    Besos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima Alicia, hai ragione, sono davvero particolari:-)
      Grazie per essere passata da me, a presto ....

      Elimina
  6. Gustosa, originale e salutare! Non potevi che suggerirci una ricetta fantastica, Anisja! Sei sempre bravissima!
    Baci
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!!! Sei davvero gentile, grazie per essere passata da me, a presto .....

      Elimina
  7. Buonissima questa minestra, e visto che la sera fa ancora frescolino, è tutta da godere! Anche io ho un gran sonno, se mi fermo sono perduta, finché faccio qualcosa non me ne rendo conto. E stanotte dormiamo pure un'ora in meno....
    Buona domenica, bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, davvero è un piatto da gustare caldo!!!
      Cercheremo di riposare!!!
      A presto ....

      Elimina
  8. Particolare questa minestra! mi ispira assai!!!! brava! Buona Domenica!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, gentilissima, a presto ....

      Elimina
  9. Grazie Anisja! Il raccolto è on line
    http://www.tortadirose.it/senza-categoria/whb-426-il-raccolto-the-roundup

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A te per l'ospitalità, a presto ....

      Elimina
  10. Risposte
    1. Ciao, grazie per essere passata da me, a presto ....

      Elimina
  11. Che bella questa verdura! Non la conoscevo quindi ti ringrazio per averla presentata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per la visita, piacere di conoscert, a presto .....

      Elimina
  12. Grazie a tutti quelli che sono passati di qui ed hanno apprezzato questa "povera" minestra contadina.

    RispondiElimina