giovedì 20 marzo 2014

Rasols


Questo mese l'abbecedario culinario europeo fa tappa in Lettonia, un meraviglioso pase che ho iniziato a conoscere attraverso la ricerca delle tradizioni culinarie proprio grazie all'abbecedario.
Cucina eccellente, località incantevoli, ora la Lettonia si trova proprio in cima alla lista dei posti da visitare appena i bambini crescono un po' :-)
Uno degli alimenti principali della cucine lettone, come di molti altri paesi baltici, sono le patate, tra le appetitose ricette a base di questo ingrediente ho scelto di preparare, ed assaggiare :-) il rasols una tradizionale insalata di patate lettone.
Si tratta di una semplice e gustosissima insalata considerata un piatto di festa, infatti, è preparata in occasione di festività, compleanni e ricorrenze speciali.
A noi è piaciuta moltissimo, ovviamente non aspetterò un giorno di festa per riproporla :-)
Con questo post partecipo all'iniziativa Abbecedario Culinario della Comunità Europea che, per la Lettonia, è ospitato dal blog Briggishome.

3 patate medie
2 carote
½ mela (tipo granny smith)
100 g. di piselli surgelati
5 - 6 cetriolini sott'aceto
4 wrustel (100 g.)
200 g. di panna acida
200 g. di maionese
sale

Lessare le patate, lasciarle raffreddare, sbucciarle e ridurle a cubetti.
Lavare e sbucciare le carote, tagliarle a dadini, lessarle brevemente per 7 – 8 minuti, in acqua bollente salata, dovranno risultare cotte ma sode, scolare, lasciare raffreddare.
Lessare i piselli in acqua bollente salata per circa 10 minuti devono restare piuttosto sodi.
Tagliare a dadini i cetriolini, i wrustel e la mela.
Tutti gli ingredienti devono essere ridotti in pezzi più o meno delle stesse dimensioni ad eccezione delle patate da tagliare a cubetti un po' più grandi.
Mecolare la panna acida con la maionese, aggiungere i cetriolini e la mela a cubetti, lasciare riposare qualche ora in frigo, quindi unire le patate, i piselli, le carote e i wrustel a dadini, regolare di sale, mescolare bene.
Coprire con pellicola per alimenti e trasferire in frigo almeno per una notte per far si che gli ingredienti si insaporiscano e combinino al meglio.
Pare che il terzo giorno sia ancora più buona, non posso confermarlo, da noi non è durata così a lungo :-)
e, dopo un'insalata tanto leggera …. un buon bicchiere di kefir :-)
 

Per la ricetta ho preso spunto qui, qui e qui.

30 commenti:

  1. buona fresca e colorata!bravissima Anisja!buona primavera....bacioni simona:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simona sei sempre tanto carina, buona primavera anche a te, speriamo nel sole :-)

      Elimina
  2. Mamma mia che bontà...un piatto fresco, cremoso e delicatissimo senza perdere in sapore!
    Ciao, Tatiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti è una variante dell'insalata russa, semplicissima da preparare e gustosissima. Grazie per la visita, a presto ....

      Elimina
  3. Di solito queste cose si comprano gia' fatte !!! E' molto meglio farsele in casa , chissa' che bonta' , e poi sai cosa ci hai messo !!! Brava !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione, anch'io spesso compro l'insalata russa al supermercato, fatta in casa però è un'altra cosa!!!!
      Grazie per la visita, a presto ....

      Elimina
  4. Ciao Ani, che buona insalata hai preparato! Ti consiglio di andare in Lettonia, è un posto bello e accogliente. La scorzonera è una radice, ma leggermente amarognola, ha la consistenza di una carota, ma ricorda di più il carciofo nel sapore. Bacione buon we :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena i bambini cresono un po' ci vado, troppo bella!!!
      Grazie della visita, a presto ...

      Elimina
  5. E' buonissima questa insalata, mi piace molto con la mela che da sapore e croccantezza, bella ricetta, brava!
    Un caro saluto
    Gabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, la mela è stata una vera scoperta, non avrei mai immaginato che stesse così bene nell'insalata russa!!!
      Grazie per la visita, a presto ....

      Elimina
  6. Any deve essere proprio buona, io ho provato una insalata russa con finta maionese a base di latte di soya e mi è piaciuta molto, anche questa mi piacerà di sicuro! un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' veramente buona, l'aggiunta della panna acida alleggerisce molto il piatto e dona un sapore particolare .... veramente da provare!!!
      Garzie per essere passata da me, saluti carissimi!!!!

      Elimina
  7. Piatto veramente accattivante ..io poi che sono ghiotta di patate in ogni modo tu me le possa cucinare..
    Da imitare all'istante!++++++

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provala è semplicissima e buonissima.
      Grazie per essere passata da me, a presto ...

      Elimina
  8. Una vera delizia!!! Bravissima!!! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei gentilissima, grazie per essere passata da me, a presto ...

      Elimina
  9. Ma che bella ricetta Anisja, qui da te c'è sempre tanto da imparare!!!
    Complimenti davvero!
    Un bacione e buon weekend
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carmen, sei troppo gentile!!!!

      Elimina
  10. Terzo giorno? Da me probabilmente durerebbe poche ore un piatto così buono!
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, piacere di conoscerti, grazie per essere passata da me, a presto ....

      Elimina
  11. Sei sempre una fonte inesauribile di spunti interessantissimi, Anisja!
    Grazie!!!
    Un abbraccio e buona settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E, da te quante ricette fanastiche!!!! .... grazie, buona settimana anche a te, saluti carissimi

      Elimina
  12. Anisja, che bello che vuoi andare in Lettonia!
    Io ci voglio tornare, fai te..quanto mi sia piaciuto!
    Grazie della ricetta gustosissima! L'abbiamo mangiata (di gusto!!) a Riga!!
    Baciussss
    brii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio il bellissimo resoconto del tuo viaggio ... e le foto .... hanno accresciuto la voglia di conoscere qusto Paese, appena posso .... prendo il volo :-)
      Grazie per l'ospitalità, a presto ......

      Elimina
  13. Sono contenta che ti sia piaciuta la pasqualina, sono curiosa di vedere la tua versione... bacione a presto

    RispondiElimina
  14. Ohh se ve muy rico me encanta cremoso,abrazos

    RispondiElimina
  15. Grazie per la tua partecipazione, ormai immancabile! Ecco la pagina con tutti i contributi: http://abcincucina.blogspot.com.es/2014/03/u-come-undens-klinger.html...e ora pronta per la Lituania?

    Ciauuuuu
    Aiu'

    RispondiElimina
  16. Tiene que estar buenísima!! esta ensalada la probare.
    Besos

    RispondiElimina
  17. Bellissima variante della russa.La segno per citarla nel mio solito post natalizio di link agli stuzzichini che mi piacciono di più :-)

    RispondiElimina
  18. Questa sì che mi piace d'insalata !!!!! Buonissima ^_^

    RispondiElimina