giovedì 6 marzo 2014

Quanti modi di fare e rifare Pici all'aglione


Ma quante cose stiamo scoprendo con Quanti modi di fare e rifare!!!!
Questo mese direttamente dalla cucina Stella del blog “Una stella tra i fornelli” abbiamo imparato a fare i pici all'aglione.
Un piatto semplice e veloce di una bontà irresistibile!!!!
Per la ricetta ho seguito integralmente le indicazioni di Stella sia per la realizzazione della pasta (con il Kenwood si fa realmente in un attimo!!!) che per il condimento. 
Certo che scovare dei pomodori freschi con un briciolo di sapore a febbraio è veramente un'impresa :-) comunque, sono stata fortunata, ho trovato degli ottimi pomodori siciliani che si sono rivelati addirittura superiori alle più rosee aspettative.
L'assaggio si è rivelato sorprendente, succulento è dir poco :-)
Insomma un piatto da fare e rifare ….. di una soddisfazione!!!!

per la pasta
100 gr di farina di grano duro
100 g. di farina tipo 0
200 gr di farina 00
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
1 pizzico di sale
acqua q.b.

per il condimento
750 g. di pomodori freschi
aglio 3 – 4 per commensale (io ho ridotto a 1 per commensale)
olio
sale

per completare
pecorino grattugiato

Setacciare le farine nella ciotola del Kenwood, unire il sale, l'olio iniziare ad impastare a velocità 1 versando a filo tanta acqua fino ad ottenere un composto duro ma non troppo (nel mio caso meno di un bicchiere di plastica di acqua), continuare a velocità 1 - 2 per qualche minuto.
Trasferire l'impasto sulla spianatoia e completare a mano.
Coprire l'impasto con una pellicola da cucina. Lasciare riposare per 30 - 60 minuti. Dividere l'impasto in 4 pezzi. Appiattire leggermente uno dei pezzi, stenderelo nella macchina per pasta partendo dallo spessore 1 fino allo spessore 4, infarinando la pasta se necessario. Tagliare i pici con l'accessorio per le tagliatelle. Continuare fino ad esaurimento dell'impasto.
L'impasto è molto elastico, i pici ottenuti si allungheranno ulteriormente, assottigliandosi, semplicemente tendendoli delicatamente.
Adagiare i pici sulla spianatoia spolverizzarli con farina di mais per non farli attaccare (io l'avevo terminata). 
Nel frattempo preparare il sughetto.
Scaldare in un'ampia padella dell'olio extravergine, sbucciare e schiacciare l'aglio, far insaporire l'olio con l'aglio, facendo attenzione a non bruciarlo, aggiungere del pomodoro fresco e, appena appassisce, spegnere la fiamma.
Cuocere i pici in abbondante acqua salata, scolarli non appena salgono in superfice.
Saltare i pici nel sughetto aggiungendo solo alla fine del pecorino.
Buon appetito!!!!

LA NOSTRA CUOCHINA

49 commenti:

  1. Un piatto semplice ma molto molto gustoso

    RispondiElimina
  2. Buongiorno carissima Anisja,
    che profumino super invitante si odora varcando la porta della tua bella cucina! Non esitiamo un minuto ad accomodarci a tavola ed assaggiare, in compagnia, la meravigliosa, golosa versione dei Pici che hai preparato! Tanti complimenti per la tua bravura e creatività ai fornelli e un grazie affettuoso da Anna e Ornella che ti aspettano il prossimo mese da Carla Emilia per la Torta Pasqualina!
    Un abbraccio la Cuochina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Ben arrivata cuochina!!!! grazie!!! al mese prossimo da Carla Emilia!!!!

      Elimina
  3. Buongiorno!!
    Ricetta interessante...grazie!!

    RispondiElimina
  4. Che bellezza i tuoi pici tagliati così un pò più larghi, credo siano ancora più gustosi della versione tradizionale. Non conoscevo il tuo blog, l'ho scoerto tramite il quanti modi e mi sono unita volentieri ai tuoi lettori così da imparare in cucina anche attraverso il tuo blog

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!!!
      Il fatto è che la macchina della pasta lì, disponibile, era una tentazione irresistibile :-)

      Elimina
  5. Buoooni! Mi intrigano!
    Buona continuazione Anisja!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A te, Annalisa, grazie per essere passata.
      A presto ...

      Elimina
  6. sono contenta ti siano piaciuti :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I miei sono rimasti entusisati, una bontà senza parole!!!! grazie per aver condiviso la ricetta!!!
      A presto ...

      Elimina
  7. Che bontà !!!! Anche le lasagne..spettacolari !!!!! Brava :-)

    RispondiElimina
  8. Una receta muy buena!! y tiene que estar muy sabroso!!.
    Besos guapa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, carissima Alicia, a presto ....

      Elimina
  9. Buoni, vero Ani? Anche per me sono stati una bellissima sorpresa la prima volta che li ho fatti e adesso li faccio spesso studiando infinite varianti. Ti aspetto da me il 6 aprile, non mancare ;) Bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come potrei mancare? non vedo l'ora di sperimentare la tua torta pasqualina :-)

      Elimina
  10. Risposte
    1. Grazie per essere passata da me, a presto ...

      Elimina
  11. ....devo provarli con il pecorino...
    Anche tu pomodori siciliani...in questo momento sono i soli ad avere profumo e sapore!
    Bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, abbiamo dovuto fare di necessità vitrù :-)
      Grazie per essere passata da me, a presto ....

      Elimina
  12. Anche un po' più larghi devono essere buonissimi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non avevo la minima idea della grandezza dei pici!!! li ho assaggiati una decina di anni fà durante un week end a Siena, ricordo solo che erano buonissimi!! Prossima volta uso una trafila più stretta :-)

      Elimina
  13. con il ken ci vuole davvero un attimo! veloci e buonissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, davvero è un piacere preparare la pasta velocemente e senza sporcare troppo :-)
      Ciao, a presto ....

      Elimina
  14. Ecco un' altra ottima versione! :-) Complimenti!!!

    RispondiElimina
  15. Hai proprio ragione, si scoprono ricette stupende con la cuochina ed ogni volta trovo idee e spunti davvero interessanti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni volta una scoperta!!!!
      Grazie per essere passata da me, a presto ....

      Elimina
  16. Ciao Anisja!!!!!!ma quanto sono buoneeeeee!!!!e quanto sei brava!notte:)simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sei carinissima, come sempre, a presto ....

      Elimina
  17. Anche la tua versione ha un aspetto golosissimo!!!
    Alla prossima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per essere passata da me, a presto ...

      Elimina
  18. Bellissima anche la tua versione, alla prossima!

    RispondiElimina
  19. Sono davvero spettacolari....da fare e rifare....
    alla prossima
    francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sei carinissima, a presto ....

      Elimina
  20. Vedo che il problema del pomodoro fresco non ha turbato solo me ;)
    ottima anche la tua versione! bello scoprire assieme questi piatti! :)

    RispondiElimina
  21. Buoni buoni vero che bella la tua versione complimenti !!!!
    Un abbraccio :-)))

    RispondiElimina
  22. bellissima la tua versione!!! l'uso delle tre farine dovrebbe aver cambiato la consistenza, altra variante, Brava!

    RispondiElimina
  23. Che bel piatto appetitoso, bella ricetta, bravissima!

    RispondiElimina
  24. ciao Anisja,
    bellissimi i tuoi pici
    stiamo leggendo uno ad uno i pici realizzati dalle cuochine.
    Siamo proprio d'accordo con te si imparano tantissime cose.
    Ricette mai fatte e modi di fare diversi ...sei stata bravissima e da te
    COPIEREMO il mix delle tre farine.
    Un bacio dalle 4 apine e al 6 aprile a casa di Carla

    RispondiElimina
  25. Sono sicura che saranno buonissimi sotto qualsiasi formato! I pomodori che sono in giro lasciano a desiderare, solo i pomodorini sono abbastanza saporiti. Io comunque avevo la mia salsa preparata settmbre scorso.
    Alla prossim!

    RispondiElimina
  26. Complimenti Anisja,sono troppo buoni e belli!!!

    RispondiElimina
  27. Ciao! Ho voluto premiare il tuo blog con il premio "Liebster award". Se vuoi andare a prenderlo passa da qui:
    http://golosedelizie.blogspot.it/2014/03/premio-liebster-award.html

    RispondiElimina
  28. Ciao Anisja, vorrei informarti che ho scelto il tuo blog per il premio The Versatile Blog Award, per il regolamento vieni a trovarmi sul mio blog.

    RispondiElimina
  29. Ciao Ani, hai proprio ragione che la Lettonia resta nel cuore. Sono stata solo a Riga, ma penso spesso a quanto è bella, alle belle giornate che ho passato lì, nella cameretta sui tetti, tra gente gentile e accogliente. Proprio un posto dove tornare :) Bacione!!!

    RispondiElimina
  30. Bellissimi! Avere i pomodori a febbraio.. eh sì è un impresa! Però chi è del sud come me sa che può contare sulle fatiche estive delle mega conserve di pomodori.
    Brava! Un abbraccio!

    RispondiElimina