martedì 4 marzo 2014

La lasagna di Carnevale



Quando questa lasagna è comparsa nella mia cucina, facendo capolino dal forno, non ho potuto trattenere il compiacimento, ci sono riuscita!!! proprio come quella di Nonna, rosolatura compresa!!!! Nonna aveva infatti la capacità, il genio, direi, di portare le sue mitiche paste al forno ad una doratura decisa, corposa, goduriosa, al limite tra il divino e il bruciato :-)
Incommensurabile, voluttuosa, appagante, un tripudio di sapori e consistenze ecco la signora Lasagna.



500 g. di lasagne ricce di semola di grano duro
2 litri di passata di pomodoro home made
500g. ricotta vaccina soda (tipo romana)
500 g. di mozzarella lasciata una giornata ad asciugare in frigo
750 g. di salsiccia
750 g. di macinato misto di manzo e maiale
4 uova
mezzo pezzo di pane raffermo (circa 300 g.)
parmigiano e pecorino grattugiato
1 cipolla affettata sottilmente
sale
olio

Il giorno prima:
In una capiente pentola soffriggere a fuoco moderato la cipolla in 4 – 5 giri di olio. Quando la cipolla appassisce unire la passata, salare, cuocere a fuoco basso, coperto per almeno 3 ore. Lasciare raffreddare tenere a parte.
Sistemare la salsiccia in una capiente padella, unire un bicchiere d'acqua, cuocere coperto per circa mezz'ora, girando la salsiccia a metà cottura e punzecchiandola con i rebbi di una forchetta, quando l'acqua è quasi esaurita unire un giro di olio dorare la salsicca da entrambi i lati, raffreddare e mettere da parte.
In una capiente ciotola impastare vigorosamente e a lungo la carne con il pane precedentemente ammollato e ben strizzato, le uova, il formaggio grattugiato (almeno 100 g., io vado ad occhio) il sale e il pepe.
Ricavare dall'impasto delle polpettine, friggerle in abbondante olio ben caldo, sistemarle su carta assorbente, raffreddare e mettere da parte.
Il giorno dopo:
Tagliare a fette e poi a pezzetti la mozzarella e la ricotta. Tagliare a rondelle la salsiccia. Grattuggiare abbondante parmigiano e pecorino
Lessare le lasagne in abbondante acqua bollente salata per 4 minuti unendo all'acqua un filo di olio per evitare che si attacchino, con l'aiuto di una schiumarola scolare le lasagne una ad una e sistemarle su delle teglie unte leggerissimamente d'olio facendo attenzione a che non si sovrappongano.
Sporcare” il fondo di una capiente teglia rettangolare, coperta di carta forno, con qualche cucchiaio di salsa distribuendola uniformemente, sistemare sulla salsa il primo strato di lasagne e, su questo, un leggero ma uniforme strato di salsa ( 5 – 6 cucchiai). Distribure sulle lasagne condite le polpettine, la salsiccia, la mozzarella, la ricotta, velare con qualche cucchiaio di salsa, spoverare con il formaggio grattugiato, coprire con un altro strato di lasagna.


Continuare fino raggiungere l'intera altezza della teglia chiudere con uno strato di lasagne, ricoprire con salsa e formaggio grattugiato.


Il ripieno tradizionale prevede, inoltre, pezzetti di salame o salsiccia stagionata e fettine di uova sode. Ho preferito non appesantire troppo la lasagna, però, volendo ….
Cuocere in forno ventilato già a temperatura a 180° per 20 – 30 minuti o di più, la lasagna è pronta quando avrà formato la una decisa crosticina. 

 
Sformare, lasciare raffreddare per almeno un quarto d'ora, servire.

  
Buon appetito!!!


12 commenti:

  1. mamma mia Anisja mi sembra di sentirne il profumo da qui!!!

    RispondiElimina
  2. Buone le lasagne, soprattutto con una bella farcitura e la crosticina sopra.....mi sembra di sentire il profumo :)
    Un bacio

    RispondiElimina
  3. Ma è favolosa Anisja!!
    Mi piace moltissimo l'idea della ricotta nel ripieno!!
    Voglio proprio provarla!!
    Un mega abbraccio e a presto
    Carmen

    RispondiElimina
  4. Nice lasagna, Anisja! Looks very comforting!

    Greetings from Australia! Happy to follow your blog :D

    RispondiElimina
  5. queste tue lasagne sono particolarissime e buonissime...una ricetta ottima..con la ricotta veramente buona!baci simona:)))))

    RispondiElimina
  6. Caspita ho appena finito di mangiare , ma la tua lasagna me la mangerei anche adesso!!! Ricca , golosa , calda e croccantina....me la segno per un pranzo domenicale .

    RispondiElimina
  7. Che lasagna golosa...
    Prendo nota, grazie!
    Carla.

    RispondiElimina
  8. E' fantastica questa lasagna, ancora più gustosa con le polpettine e la gratinatura è perfetta...bravissima!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina
  9. Buonissima! Io non ho mai assaggiato la lasagna riccia, perché la mia nonna, la faceva a mano, liscia e verde.......ma la magia della lasagna tra il divino e il bruciato, è la stessa!!! Complimenti Any!<3

    RispondiElimina
  10. Tiene una pinta que se me cae la baba de rico!!! que tiene que estar, a uno de mis hijos le encanta! la lasaña y probare tu receta.
    Besitos

    RispondiElimina
  11. Ecco è quella decisa crosticina che mi fa perdere la testa e non riesco a limitarmi quando ce l'ho nel piatto. goduriosa..

    RispondiElimina