domenica 1 settembre 2013

Baiocoli a fermentazione naturale delle Sorelle Simili


Adoro questi biscottini, li ho sempre adorati, da quando li ho compravo nel biscottificio sotto casa, tagliati spessi e presentati semplicemente come fette biscottate e ancora non conoscevo il lievito madre …. poi, nella versione originale, più buoni e sottili, li trovavo di rado nei negozi più forniti come baiocoli o biscotti del lagaccio.
Cambia il nome, sostanza era però la stessa …. un non so che di indefinibile, accoccolante, che attrae: il sapore buono del lievito madre.
Un gusto antico di cose genuine, autentiche, vere che riporta alla mente storie lontane, di biscotti della salute che venivano “da fuori” e molto contribuirono a sostenere la generazione dell'immediato dopoguerra, i volti rosei bambini appagati dalla sostanziosa colazione: il buono non può fare che bene!!!!
Da quando ho imparato ad usare il lievito madre, ovviamente, non mancano più nella mia cucina, mi sono specializzata :-) tanto da elaborarne, addirittura, una versione salata e integrale, non a caso il mio primo post :-)

350 g. di lievito madre
350 g. di farina di forza 00
130 g. di acqua
90 g. di zucchero
90 g. di burro
1 cucchiaino di sale

Nel kenwood, frusta a gancio vel. 1 – 2, sciogliere il lievito madre nell'acqua. Unire la farina, lo zucchero il sale e il burro, aumentare la velocità a 2. Impastare per 10 minuti. Deve risultare una pasta morbida. Trasferire l'impasto sulla spianatoia e formare 4 o 5 filoncini, sistemare nelle teglie protette da carta da forno. Spolverare con farina di semola. 



Far lievitare coperto (con un foglio formato da più stati di pellicola sovrapposti ed unto o un tovagliolo bagnato e strizzato) per 4 – 5 in luogo caldo ( forno con la lucetta accesa). Inumidire leggermente i filoncini prima di infornarli.

Cuocere a 200° per 10 minuti avendo cura di ruotare la teglia a metà cottura. 


Lasciarli raffreddare, quindi, trasferirli in un sacchetto per alimenti fino al giorno dopo. 


Tagliare i filoni a fettine molto sottili e tostare a 150 – 160° per 8 - 10 minuti e, comunque fino alla tostatura desiderata.

32 commenti:

  1. This looks so delicious <3

    I was wondering if we could follow each other. It would be great, just let me know :)

    http://retrostreetstation.blogspot.de/

    RispondiElimina
  2. ma sono dei capolavori!!!! superbrava!

    RispondiElimina
  3. Non conosco questi biscottini. C'è anche una versione con lievito di birra fresco?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Premesso che il lievito madre è parte integrante del baiocolo perché ne determina il sapore, ovviamente la ricetta si può realizzare anche con il lievito di birra calcolando per 500 g. di farina circa 230 g. di acqua e 10 g. di lievito di birra per circa 3 ore di lievitazine. Per una versione con il lievito chimico vedi http://aniceecannella.blogspot.it/2009/09/i-biscotti-della-salute.html, una garanzia !!!
      Ciao, a presto ...

      Elimina
  4. Ciao!
    Io adoro questi biscotti, che in famiglia abbiamo sempre chiamato legaccio o biscotto della salute.
    Io che non sono un coltivatore di lievito madre, quanto lievito di birra devo mettere? Ammesso che si possano fare
    Ciao Leo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io userei 10 g. di lievito di birra su 500 g. di farina aumentando a circa 230 g. l'acqua (comunque fino ad ottenere un impasto morbido ma che non attacca) lasciando invariati gli altri ingredienti. Per la lievitazione saranno necessarie almeno 3 ore. Ovviamente il sapore sarà diverso, ma, comunque, vale la pena provare :-)
      Per una versione con il lievito chimico vedi http://aniceecannella.blogspot.it/2009/09/i-biscotti-della-salute.html, una garanzia !!!
      ciao, a presto ...

      Elimina
  5. Io infatti li conosco come "lagacci"... purtroppo non li ho mai provati fatti in cas, ho ricordi di una marca dolciaria un po' vintage con scatola di colori azzurri e un logo con un nonno e una nipotina. Ciò detto, di sicuro i tuoi sono ancora più buoni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, non si trovano nella grande distribuzione, almeno dalle mie parti, sono prodotti di nicchia cosa che giustifica il packaging retrò.
      Grazie, a presto ...

      Elimina
  6. ma che buoni, che belle anche le foto che mostrano la realizzazione!bravissima!!!
    buona giornata simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, buon lunedì, a presto ...

      Elimina
  7. Veramente bravissima!
    Hanno il sapore della tradizione!
    Complimenti.
    Appena puoi, passa da me,
    ti ho donato il premio "blog Affidabile",
    spero ti faccia piacere.
    A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sei stata carinissima a pensare a me, desideravo proprio questo premio!!!! ciao, a presto ...

      Elimina
  8. Risposte
    1. Provali, non te ne pentirai !!! grazie, a presto ...

      Elimina
  9. Non ho mai assaggiato questi biscotti…ma mi ispirano tantissimo ^_^
    Brava e buon lunedì!
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, buon inizio settimana anche a te!

      Elimina
  10. Que rico !!!hacer el pan como antes se hacían artesanalmente. Gracias por la receta tan buena!!.
    Besos amiga.
    Alicia.

    RispondiElimina
  11. Grazie per essere passata da me, a presto ...

    RispondiElimina
  12. Thanks for following. I followed back :)

    RispondiElimina
  13. grazie per la ricetta, li ho mangiati solo una volta, ma il loro sapore mi è rimasto nella memoria

    RispondiElimina
  14. Sono indimenticabili!!!
    Grazie, a presto ...

    RispondiElimina
  15. Fantastici i baicoli, ti sono venuti benissimo, brava!
    Sai, volevo prepararli anch'io in questi giorni perchè ho trovato una vecchia ricetta nel mio quaderno, con il lievito madre però è tutta un'altra cosa!
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verranno buoni comunque, ciao, a presto ...

      Elimina
  16. Ciao Anisja, li devo proprio provare, mi piacciono moltissimo. Grazie della ricetta. Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cari saluti, grazie per essere passata da me, a presto ...

      Elimina
  17. Ciao Anisja. Passa da me, c'è una sorpresa per te, se ti fa piacere.
    http://sogniesaporincucina.blogspot.it/2013/08/premio-dellamicizia.html

    RispondiElimina
  18. Sono spettacolari, complimenti!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sei carinissima, ciao, a presto ...

      Elimina
  19. Ciao Ani eccomi tornata! Che meraviglia questi biscotti, ho proprio voglia di provarli, se faccio il tentativo ti faccio sapere, bacione

    RispondiElimina
  20. sono davvero invitanti..mi ricordano quelli che faceva mia nonna..buonissimi..
    a presto...
    http://biologicamentebio.blogspot.it/

    RispondiElimina