domenica 11 maggio 2014

Il primo dolce non si scorda mai: Torta classica Pane degli Angeli

Non ricordo esattamente il primo dolce che ho preparato, di mio ho una memoria non proprimente elefantiaca, a questo bisogna aggiungere che gli anni passano e i ricordi si attenuano ….
Ricordo nitidamente, però, la delusione di quando, a sette anni, avevo chiesto alla Befana un libro di cucina ….. fantasticando di risotti, stracotti, lepri e trote …. mi ritrovai, la fatidica mattina del 6 gennaio, un libro di cucina si, ma per bambini, ricette senza cottura, … niente di più lontano dalla cucina reale che sognavo :-)
Poi c'e stato il dolceforno, altra delusione, scaldava ma non cuoceva... ovviamente inutile ricercare le ricette di quegli intrugli immangiabili, poi c'è stato il frullino a mano, ve lo ricordate? …. e con quello i primi tenativi di dolci …
La mia prima torta deve essere stata sicuramente una torta classica Pane degli Angeli perchè, da piccola, era il mio dolce preferito.
A quanti compleanni, feste in casa, merende ci ha accompagnato e ancora mantiene quell'inconfondibile sapore di buono, una bontà che viene dalla semplicità.
Questo è il dolce con cui voglio idealmente festeggiare il compleanno del blog di Ileana che ha avuto la bellissima idea di farci ricordare le prime ricette che abbiamo preparato.
Mi è piaciuto coinvolgere mio figlio Angelo, 11 anni, nel recupero dei miei ricordi.
Ormai è da tempo che mio ometto mi aiuta in cucina, gli piace cucinare … da chi avrà preso ….. :-)
Questa è la sua prima ricetta “tutta da solo”.
È venuta bene, che ne dite? È il mio regalo per la festa della mamma!!!!
L'abbiamo gustata oggi a merenda, tra un boccone e l'altro ha esclamato “che soddisfazione, però”, quasi un passaggio di testimone …
Con questo post partecipiamo al contest di Ileana del blog Cucina perGioco IL PRIMO DOLCE NON SI SCORDA MAI augurando buon compleanno al suo blog.

250 g. di fecola di patate
100 g. di farina per dolci
100 g. di burro morbido
150 g. di zucchero (il nostro è già vanigliato)
3 uova
1 pizzichino di sale
1 bustina di lievito chimico per dolci

zucchero a velo per decorare

Nel kenwood, frusta k, velocità 4, montare a crema il burro con lo zucchero, sempre impastando, aggiungere una per volta le uova intere. Abbassare la velocità a 2 e unire gradualmente la farina e la fecola setacciate con il lievito. Aumentare la velocità a 4 e continuare ad impastare per qualche minuto. Versare l'impasto in uno stampo di circa 24 cm di diametro ben imburrato, livellare. Cuocere in forno statico già a temperatura a 180° per circa 45 minuti.
Sformare, lasciare raffreddare, cospargere di zucchero a velo.

20 commenti:

  1. Grazie per aver condiviso ricordi ed emozioni.
    Un abbraccio grande a te e anche ad Angelo che è stato bravissimo!

    RispondiElimina
  2. ciao Anisja ..hai ragione questo dolce è buonissimo..il mio preferito!un bacione:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siiiii!siamo stati in montagna e abbiamo approfittato per tagliare l'erba e sistemare l'orto!
      mi ricordo il dolceforno!!!!!ti abbraccio simona:)

      Elimina
  3. E' un classico davvero splendido, pieno di ricordi e serenità!!
    Un bel bacione:)

    RispondiElimina
  4. Che bello Anisja....tuo figlio che prepara il dolce per la festa della mamma!! Che bimbo dolce!! E che bravo, ha fatto una torta "Pane degli Angeli" che sembra di pasticceria....chissà che buona!! =^__^=

    RispondiElimina
  5. Ciao Anisja, è venuto perfetto! E' stato bravissimo il tuo bimbo e penso che se la ricorderà sicuramente questa sua prima torta per la mamma. Ciao!

    RispondiElimina
  6. questa di sicura è uno dei primi dolci che si preparano e non si scordano perchè nonostante sia semplice è molto buono, complimenti e in bocca al lupo per il contest

    RispondiElimina
  7. Tesoro i ricordi ci legano ai sapori come nessun'altra cosa e questo dolce sa di casa e famiglia :-D Mi piace molto, complimenti!

    RispondiElimina
  8. Che bravo il tuo ometto, ha realizzato una torta bellissima!!!
    Bel regalo per una mamma così brava ai fornelli!!!
    Complimenti Anisja!!
    Un mega abbraccio e buona settimana
    Carmen

    RispondiElimina
  9. Bravissimo il tuo bambino:) segue le tue orme :) complimenti!! Questa è una torta semplice, ma buonissima, le cose semplici spesso sono le migliori.

    RispondiElimina
  10. Complimenti al tuo ometto e a te mamma :-) Hai ragione, quanti ricordi, il dolceforno, le fruste a mano...
    Ciao
    Mari

    RispondiElimina
  11. tenerissimo questo tesoro che prepara il dolce per la sua mamma! Ed il risultato è perfetto, Anisja! Bravissimi!!!
    Un caro abbraccio
    MG

    RispondiElimina
  12. Ciao!
    Grazie di essere passata a trovarmi.
    Ho curiosato un pochino nel tuo blog e mi sono unita volentieri ai tuoi followers.
    A presto!

    Paola

    RispondiElimina
  13. Ese bizcocho tiene que estar muy bueno!! y con la ayuda de tu hijo lo habreis disfrutado haciéndolo.
    Besos

    RispondiElimina
  14. Quanta tenerezza in questo dolce Ani, anche mia mamma me la preparava, perché quando ero piccola c'erano solo la Pane Angeli e la Elah, con i suoi budini! Un po' mi sono riposata, sì, e devo assolutamente credere che le cose marceranno per il loro verso! Grazie Ani, ti voglio bene e se ti fa piacere ti aspetto per il WHB, questa settimana è da me! Un bacione a presto e buona serata

    RispondiElimina
  15. Una nuvola meravigliosa e zuccherosa!
    Buon sabato e sorrisi a profusione

    RispondiElimina
  16. potevi portarne un pezzo, ieri....

    RispondiElimina
  17. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina