giovedì 9 febbraio 2017

Les abricotines di Laudrée



Il mese scorso le nostre cucine si sono trasferite in Francia, abbiamo imparato a fare i macaron partendo dalla ricetta di Pierre Hermé adattata da Ilaria con le sue infallibili tecniche acquisite nel tempo.
Mentre mi preparavo all'impresa ho iniziato a fare pratica di macaron partendo dalle loro cuginette campagnole di Laudrée.
Siamo nel bellissimo blog di Patrizia, The Recipe-tionist di gennaio - febbraio, una meraviglia dopo l'altra, davvero solo l'imbarazzo della scelta.
Presa dalla foga dei macaron mi è piaciuta l'idea di cimentarmi con le abricottines che si sono rivelate una deliziosa scoperta, bellissime, d'effetto, squisite e sostanzialmente semplici da preparare, e un magnifico presagio per l'altra più ardua impresa :-)
Con questo post partecipo a The Recipe-tionist che per gennaio - febbraio 2017 è ospitato dal blog Andante con gusto.


per circa 30 abricotines:

170 g di zucchero a velo + 30 g per lo spolvero
215 g di farina di mandorle
35 g. di farina 00
6 albumi
i semini di ¼ di bacca di vaniglia
40 g di zucchero semolato
85 g di mandorle in scaglie non tostate
300 g di composta di albicocche


Setacciare lo zucchero a velo e la farina di mandorle quindi mescolarle con attenzione in una grossa ciotola insieme alla farina. Montare gli albumi a neve. Quando diventano bianchi e spumosi, non devono essere né troppo fermi né troppo morbidi, unire i semini di vaniglia e lo zucchero semolato, aumentare la velocità e sbattere fino a neve fermissima.
A mano, con la spatola, incorporare delicatamente ai bianchi, la miscela di farine e zucchero, con movimenti circolari dal centro verso l'esterno della ciotola e ruotando contemporaneamente il recipiente. Il composto dovrà essere liscio ed omogeneo ma ancora ben gonfio.
Con l'aiuto di un sac à poche con bocchetta liscia da 10 mm formare dei piccoli dischi di 2 cm di diametro su una teglia protetta con carta da forno. Cospargere i dischetti con le mandorle a scaglie facendo attenzione che siano tutte piatte sul biscottino.
Cuocere in forno statico già a temperatura a 170° per circa 10 minuti (nel mio forno) devono leggermente dorarsi.
Sfornare, lasciare raffreddare, unire le semisfere a due a due con la composta di albicocche, spolverare con zucchero a velo.



http://www.cuocicucidici.com/2017/01/the-recipe-tionist-di-gennaio-febbraio-e.html

8 commenti:

  1. Sai cara amica nessuno di noi e stato mai amante di dolci e fin da piccola mia figlia per non dire fi no accettava caramelle cioccolato ecc e più nascondeva sotto il letto. Non ti dico cosa si trovava....
    Poi da grande ha cambiato anche per marito e figlio super golosi. Io ora che mi piacerebbe e questi sono deliziosi non posso. Uno o.due di li mangerei ma farli e un peccato. Do ricetta a figlia chissà che uno o due riesco ad averli.. 😆😆 Grazie buona giornata 😚 😚 🙅

    RispondiElimina
  2. Ma sai che non conoscevo l'esistenza di queste Abricotines??Ma cose da pazzi!!! Io da THE RECIPE-TIONIST imparo così tante cose grazie a voi, alle vostre scelte, al vostro entusiasmo a partecipare che mi trovo ogni volta a dover ripetere a tutti grazie mille volte. Questo mese poi mi state rendendo così felice e soddisfatta per la grande partecipazione che andrebbe fatta una statua a Patty e a tutti voi. Quindi anche se so di essere ripetitiva GRAZIE anche a te Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie a te Flavia, un bacione :-)

      Elimina
  3. E' la prima volta che ne sento parlare e me ne sono già innamorata..pensa che mi intrigano molto di più dei macarons :-P
    Bravissima Anna!!!

    RispondiElimina
  4. Non sono deliziose? Me le hai fatte ritornare in mente mannaggia, e adesso, visto che ho ancora qualche vasetto di ottima marmellata fatta in casa la scorsa estate, mi sa che dovrò ribadire il concetto!
    Ti ringrazio perché hai scelto una ricetta che comunque è impegnativa...ma dopo i macaron, non ce n'è per nessuno!
    Grandissima Anna, ti abbraccio forte.
    Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero deliziose! del resto nel tuo blog c'è solo l'imbarazzo della scelta, ho una bella lista di tue ricette da rifare :-)
      Grazie per la ricetta :-)
      Si, non ce n'è più per nessuno :-) e ora friggiamo!!!!
      Un abbraccio, a presto ....

      Elimina
  5. che piccole delizie, complimenti!
    A presto
    Alice

    RispondiElimina
  6. Ladurée.. un nome una garanzia, a Parigi passavo davanti alle sue vetrine ogni volta che potevo.. spero di poter provare queste abricotines al più presto!

    L’angolo della casalinga, ricette veloci e facili

    RispondiElimina