martedì 27 settembre 2016

Il dolce di mele della signora Ghita


La cucina è percezione, alcune ricette non si assaggiano neppure, si colgono, si ascoltano e si amano.
Le sensazioni e i sentimenti che riesce a trasmettere la parola sono così coinvolgenti da enfatizzare il piatto rendendolo prezioso, unico, irresistibile, il racconto diventa esso stesso parte della ricetta.
La parola, il rinnovare esperienze, emozioni e sentimenti può trasformare una semplice mela  in un dolce prelibato.
Queste che vedete infatti sono mele al forno, una merenda d'altri tempi che preparava la signora Ghita, mamma di una mia carissima amica, un poco più attempatella di me, alle sue ragazzine, una caldo confortino per allietare i freddi pomeriggi invernali.
La mia amica Francesca me ne ha regalato la ricetta insieme ad uno pezzettino dei suoi ricordi … seguendo le suggesitioni del suo racconto è scaturita questa meraviglia!
Mi è sembrato giusto inserire questa ricetta nella Giornata che il Calendario dedica alla mela, un frutto che sa di casa, di semplicità, di famiglia.
Con questo post partecipo alla Giornata Nazionale della Mela del Calendario delCibo Italiano AIFB. Nell'articolo dell'ambasciatrice Ilaria Talimani del blog Soffici tutto sulla mela e bellissime ricette.

per 4 persone

4 mele royal gala o pink delicius o red delicius
qualche cucchiaio di marmellata di petali di rosa
4 amaretti sbriciolati o una fetta di pan di spagna avanzato
granella di mandorle o nocciole
4 quadratini di cioccolato fondente
4 ciliege candite
maraschino o altro liquore

Lavare e asciugare le mele, sbucciarle delicatamente e privarle del torsolo.
Sistemare le mele su una placca protetta da carta forno, cuocerle a 180° in forno ventilato per circa 15 minuti e comunque finghé non doreranno, controllare.
Estrarre la teglia dal forno e spruzzarle di maraschino.
Imbottire il buco centrale con un composto ottenuto lavorando gli amaretti sbriciolati o il pan di spagna sbriciolato con un paio di cucchiai di marmellata.
In mancanza di marmellata di petali di rosa è possibile utilizzare marmellata di limoni o di arance o confettura albicocca
Spalmare la superfice della mela con qualche cucchiaio di marmellata.
Rimettere in forno e continuare la cottura per ancora 15 minuti circa, dovranno dorarsi e ammorbidirsi. Quando le mele saranno cotte sistemare su ciascuna un quadratino di cioccolato fondente, rimettere in forno fino a quando il cioccolato non colerà, un paio di minuti.
Estrarre, spolverare con granella di mandorle o di nocciole, completare con la ciliegina candita.




http://www.aifb.it/calendario-del-cibo/

20 commenti:

  1. Risposte
    1. Una vera signora, una donna d'altri tempi!

      Elimina
  2. Il tuo dolcetto è perfetto per questa stagione Anisja ! Ciao.

    RispondiElimina
  3. Davvero deliziose! A casa mia si facevano in modo simile ma sono certa che quella marmellata ai petali di rosa facciano la differenza :-) complimenti

    RispondiElimina
  4. Mi piace molto. Buona giornata della mela anche a te :)

    RispondiElimina
  5. un dolce semplice e dal sapore genuino, una coccola eccezionale nei pomeriggi freddi!

    RispondiElimina
  6. Buonissimo da provare. Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, questo lo puoi mangiare di sicuro :-) provalo e fammi sapere :-)

      Elimina
  7. Delicioso!!yo a ese postre le pongo un 10!!!por los ingredientes que lleva.
    Un beso

    RispondiElimina
  8. Sicuramente da provare.
    Mio padre seconde me ne andrà matto.

    RispondiElimina
  9. Brava Anna, abile ad interpretare la tradizione con questa ricetta che abbina al gusto del dolce l'emotività dei ricordi.

    RispondiElimina
  10. Mamma mia che voglia di mele al forno, mai provate con la cioccolata, ma sarà un bello spunto per la prossima volta!!!

    RispondiElimina
  11. Ottimo questo dessert di mele... da rifare, grazie!!!

    RispondiElimina
  12. Non sai come farei volentieri l'assaggio..le foto parlano da sole :-P

    RispondiElimina
  13. Che dolce interessante, semplice, veloce sicuramente e pure scenografico! Ci vogliamo mettere che è pure (quasi) salutare?!? Grazie del tuo contributo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per l'ospitalità nella tua bellissima Giornata!

      Elimina
  14. Deliziose queste mele, mi sembra di sentire il profumino... Bellissima presentazione e magnifica ricetta.

    RispondiElimina
  15. deve essere profumatissimo, ma credo che abbia in sé moltissimo altro, ed è vero, sa di casa, di famiglia, di ricordi, di affetto quasi palpabile. Da conservare per i momenti in cui ti guardi indietro e ti prende la nostalgia. Grazie Anna, davvero di cuore. Un bacio. Giuli

    RispondiElimina
  16. Sembra qualcosa di fantastico.. come sarei curiosa di assaggiare! Alla prima occasione utile lo faccio...

    L’angolo della casalinga, ricette veloci e facili

    RispondiElimina