giovedì 4 luglio 2013

La frutta pochè. Ricetta di Salvatore De Riso!!!!

 
Voglio condividere una tecnica di conservazione della frutta che ho imparato ad un corso di Salvatore De Riso : il pochè.
Il pochè è un sistema utilizzato dai pasticceri per conservare la frutta più a lungo mantenendo immutate le caratteristiche fisiche e organolettiche della stessa, anzi, migliorandole. Infatti spesso è usata proprio per arricchire di gusto la frutta, magari bella a vedersi ma senza particolare sapore, o, addirittura, acerba.
Si tratta di una preparazione di facilissima e rapida esecuzione ma eccezionale in termini di resa. La frutta, infatti, si conserva intatta, bella soda e consistente acquistando sapore, gusto e lucentezza.
Insomma da quando ho nel freezer una scorta di frutta pochè ho risolto il problema della frutta fuori stagione!!!
Quindi, provatela, mi ringrazierete!!! questo è il momento migliore, la frutta estiva si presta a questo tipo di preparazioni, proprio adesso che è più buona e saporita si puo fare scorta per l'inverno!!!!
Nelle scorse settimane mia zia ci ha regalato questo bel cesto di ciliege, 

 
raccolte direttamente da miei bambini!!!
e, così, tra le altre cose, ho preparato delle buonissime ciliege pochè

Occorrono
500 g. di frutta non troppo matura
400 g. di zucchero a velo
il succo di un bel limone grande

Il procedimento è semplicissimo.
In una capiente ciotala adatta per la cottura in  microonde unire la frutta, lo zucchero a velo e il succo di limone, amalgamare con la spatola, delicatamente, per evitare che la frutta si rovini. 

Sigillare con più strati di pellicola. Passare in microonde a temperatura max per 5 minuti. Estrarre dal microonde e lasciare raffreddare a temperatura ambiente anche mezza giornata.
Così appena fuori dal microooonde
il vapore della cottura, trattenuto dalla pellicola, rimane così all'interno della ciotola e forma l'effetto paloncino.
Così dopo qualche tempo
si crea l'effetto "sottuvoto".
Trasferire in frigo.
Si conserva in frigo anche per un mese.
Di solito porziono la frutta pochè insieme al suo sughetto in contenitori monouso e la congelo. Una volta scongelata, lentamente, in frigo, ritorna uguale.

Questo è il risultato

Ovviamente la frutta "grande" come pere, pesche, albicocche andrà sbucciata e tagliata a pezzi non troppo piccoli mentre la frutta più piccola come ciliege, fragole, more, lamponi mirtilli... può essere utilizzata intera, eventualmente snocciolata.

27 commenti:

  1. Grazie per averci presentato questa preparazione, che non conoscevo affatto.
    La userò sicuramente!!! Ciao Leonardo

    RispondiElimina
  2. Che bel cesto di ciliege! Grazie mille per le spiegazioni accurate! Baci simona

    RispondiElimina
  3. Davvero interessantissimo: grazie per la condivisione...

    RispondiElimina
  4. Hai fatto proprio bene a condividere questa perla di saggezza ^_^ Grazie tesoro, voglio proprio provare!
    Buon we cara <3
    la zia Consu

    RispondiElimina
  5. Particolarissimo! Semplice, grande effetto e sano!
    Grazie Anisja!

    RispondiElimina
  6. Grazie per averla condivisa con noi!!! Un abbraccio.

    RispondiElimina
  7. geniale !!! anche molto semplice il procedimento ! Sai mi può senrvire motlo per conservare la frutta che utilizzerò in estate per il gelato ... che bello potrei avere con due semplici mosse il gelato alle ciliegie anche in piena estate !

    RispondiElimina
  8. sembra impossibile da quanto è facile! che bello!

    RispondiElimina
  9. SE posso permettermi, vorrei invitare te e le tue amiche o amici a partecipare a questo
    Giveaway per vincere una t-shirt a tua scelta della collezione Kobe Riot
    Pioi partecipare anche se non hai FB, non importa!
    Un abbraccio!

    Eva e Valentina

    RispondiElimina
  10. Questo metodo non lo conoscevo! grazie!

    RispondiElimina
  11. Passa da me, ho qualcosa per te. Ciao, Tina
    www.muscetta4.blogspot.it

    RispondiElimina
  12. Non conoscevo questa tecnica ma è molto interessante,considerando che sono fan dei frutti rossi.
    Grazie mille!
    Nuova follower ^_^

    RispondiElimina
  13. Ciao! Grazie per tutte queste spiegazioni. Proverò con le ciliegie che mi piacciono moltissimo.

    RispondiElimina
  14. Grazie x questa tua preparazione gustosissima e x questa nuova tecnica che provero' sicuramente! Ciao ciao luisa

    RispondiElimina
  15. Wow....grazie per averci dato questa idea meravigliosa! bravissima ;)

    RispondiElimina
  16. Ciao Anisja! Nel mio blog c'è un premio per te!
    Passa a ritirarlo! :D

    http://incucinadicorsa.blogspot.it/2013/07/il-mio-primo-blog-premio.html

    RispondiElimina
  17. ma grazie per la dritta!!! Bravissima e generosa come sempre..

    RispondiElimina
  18. Ciao, grazie di essere passata da me... questa ricetta mi ha messo l'acquolina in bocca: io AMO le ciliege!

    RispondiElimina
  19. da provare ^_^io poi adoro la frutta in tutti i modi grazie per essere passata ^_^ iscritta molto volentieri

    RispondiElimina
  20. Il tuo blog mi piace molto, ricette gustose!!

    RispondiElimina
  21. Bellissimo questo modo di conservare la frutta, lo proverò sicuramente!! Baci :)

    RispondiElimina
  22. Favoloso, ci proverò sicuramente.
    Grazie.

    RispondiElimina
  23. utilissima questa tecnica....

    RispondiElimina
  24. Caspita!E' la prima volta che sento di questa tecnica, la proverò di sicuro.
    Un abbraccio, Rosa

    RispondiElimina
  25. bellissima questa tecnica, mi salvo la ricetta, grazie.
    ciao

    RispondiElimina
  26. Esiste un altro metodo per chi non ha il microonde?

    RispondiElimina
  27. Si, bisogna portare a bollore far cuocere per 5 minuti massimo, togliere dal fuoco coprire subito la pentola con la pelllicola, lasciare a temperatura ambiente 24 ore ....
    Le ho fatte così quando non avevo ancora il microonde, funziona,le ciliegie sono risultate solo leggermente un pò più cotte di come col microonde, il colore un pò meno intenso, ma si può fare :-)
    A presto ....

    RispondiElimina